Autotrasporto – non si può utilizzare il contante

Autotrasporto – non si può utilizzare il contante

Con l’entrata in vigore del decreto Sblocca Italia, non si potrà più utilizzare il  contante nel settore dell’Autotrasporto, pertanto tutti i pagamenti dovranno essere tracciabili.

Sostanzialmente cosa cambia?

In particolare, l’articolo 32 bis al comma 4, recita quanto segue: “al fine di assicurare la tracciabilità dei flussi finanziari finalizzata alla prevenzione delle infiltrazioni criminali e del riciclaggio del denaro derivante da traffici illegali, tutti i soggetti della filiera dei trasporti provvedono al pagamento del corrispettivo per le prestazioni rese in adempimento di un contratto di trasporto di merci su strada, di cui al decreto legislativo 21 novembre 2005, n. 286, utilizzando strumenti elettronici di pagamento, ovvero il canale bancario attraverso assegni, bonifici bancari o postali, e comunque ogni altro strumento idoneo a garantire la piena tracciabilità delle operazioni, indipendentemente dall’ammontare dell’importo dovuto. Per le violazioni delle disposizioni di cui al presente comma si applicano le disposizioni dell’articolo 51, comma 1, del decreto legislativo 21 novembre 2007, n. 231, e successive modificazioni”.

Quindi solo ed esclusivamente le prestazioni di trasporto, restando invariato tutto il resto.

Credo che fosse stato più plausibile se fosse stato fissato un tetto minimo per la tracciabilità, ipotizziamo ad esempio i corrieri che fanno consegne, devono portarsi dietro il POS, e se il destinatario non ha il bancomat come paga, va in banca a fare un bonifico di 20-30€, con maggiori costi ?

Assurdo non pensare di mettere un tetto minimo, vogliamo somigliare sempre di più agli USA, ma…

 

One comment on “Autotrasporto – non si può utilizzare il contante
  1. ermanno scrive:

    Anche questa, come l’obbligo della capacità finanziaria che in precedenza era addirittura di 50,000,00 € è una burla poichè la tracciabilità delle operazioni finanziarie è un conto, il pagamento di qualsiasi cifra con strumenti telematici, informatici ecc,non solo sono una complicazione per moltissama gente e l’esempio fatto e calzantissimo, ma rappresenta un ulteriore costo che andrà a gravare su chi già paga moltissimo ogni operazione bancaria. Coro Governo datti una regolata si fissi almeno un tetto minimo. Ma come ci pensi? e vai con le spese ai più deboli tanto gli imbroglioni sanno come fare.Ciaoooo?

Lascia una risposta